LUCIA VASINI

Biografia

Biografia

Lucia Vasini nasce a Marina di Ravenna è attrice, regista, insegnante di teatro e Counselor.

Ha studiato e pratica diverse tecniche teatrali per la creatività e l’espressività dell’attore-non attore.
Ha frequentato l’Accademia del Piccolo Teatro di Milano.

Ha studiato con Judy Weston a Los Angeles, Dominic De Fazio, Kathy Berberian.

Ha frequentato corsi di voce con Linda Wise e seguito un corso di Strasberg.
E’ stata diretta da Dario Fo, Gabriele Salvatores, Giampiero Solari, Paolo Rossi.
Il successo arriva con le apparizioni in TV: Diego al 100%, a fianco di Diego Abatantuono Su la testa! – con Paolo Rossi e Antonio Cornacchione, fino al più recente Colorado.
È stata compagna nella vita e sulla scena di Paolo Rossi per molti anni e dalla loro unione è nato Davide.
In ambito terapeutico ha fatto esperienze di Reiki, bioenergetica, Meditazione e guarigione spirituale con Ron Young, Peggy Dylan, Jasmuheen, Bob Mandel.

Ha concluso il percorso di Counselor presso la scuola di Counseling Arte dell’Essenza di Isabella Tavilla.

Il teatro come percorso di vita. Una vera passione sin da piccola. La mia prima compagnia teatrale la creai a otto anni con alcuni dei miei compagni della scuola elementare a Marina di Ravenna. Seguivo il mio istinto, la mia esuberanza e la voglia di portare gioia al pubblico. Una regola fondamentale del teatro è di cercare disentire e staccare la mente, perché, come dice Woody Allen, la mente mente.

Il teatro è magia, è un’Arte, alla stessa stregua del canto, della danza, della pittura e di tutte le arti.

Erich Fromm scriveva in un suo saggio che l’arte corrispondeva a un modo di fare le cose.

Mi è sempre rimasta impressa nel cuore questa sua intuizione:

fare teatro non significa necessariamente essere un Artista.

Insomma quello che voglio dire è che per me la definizione di Artista ha a che fare con la definizione di umano.

Erich Fromm, s’immaginava un futuro in cui tutti gli umani avrebbero sviluppato la propria creatività, una società nella quale tutti avrebbero svolto almeno due lavori e uno con una valenza espressamente artistica.

“Ciò a cui diamo vita dal profondo di noi stessi è ciò che ci sopravvive. Ciò che è in noi innato è parte costitutiva dei nostri momenti di maggiore intimità: intimità con se stessi, con Dio, lo spirito Creativo e con gli altri.

Parlare di creatività equivale a parlare d’intimità profonda, così come della connessione con il Divino che è in ognuno di noi e del ricondurre il Divino nella comunità” –Matthew Fox

L’immaginazione è causa di una grande intimità, un senso di unione con il cosmo, riconoscere che non possediamo solo il diritto di essere sulla terra, ma anche il compito di agire finché rimaniamo qui.

La creatività corrisponde all’ultimo stadio dell’intimità, quel luogo in cui il Divino e l’umano sono destinati ad interagire.

“Dio si compiace nel vedere la vostra anima espandersi” – Eckhart Tolle

 

– tratto da Arte Teatrale Counseling di Lucia Vasini –